mormon.org Mondiale
Valerin: temple square, cantare, relazioni pubbliche, missione, 3 sorelle, 14 novembre, Mormone.

Ciao, mi chiamo Valerin

Chi sono

Vivo con mia mamma e mio fratello di 23 anni, anche se ho altre 3 sorelle e un fratello avuti da un padre diverso, sono tutti più grandi di me, perciò sono la piccolina di casa da sempre. Ho un diploma di tecnico socio sanitario, ma tornata dalla missione vorrei iniziare l'università indirizzandomi verso le relazioni pubbliche e comunicazione d'impresa. Amo cantare, ballare, scrivere e leggere.

Perché sono mormone

Sono mormone perchè ho una testimonianza della veridicità di questo Vangelo, del Libro di Mormon e del profeta Joseph Smith, ho pregato tantissimo e ho sempre trovato in questa chiesa un rifugio e una casa su cui poter contare, ho sentito la mano del Signore alzarmi da ogni situazione sgradevole della mia vita e aiutarmi ad affrontare le conseguenze dei mie errori senza colpevolizzarm, ma aiutandomi a pentirmi e ad essere una persona migliore. L'espiazione di GESU CRISTO ci rende delle persone migliori e ci da la possibilità di crescere tramite la fede in lui e perseverando, ho conosciuto la sua misericordia e la sua bontà e non posso negare quanto grande sia la sua Gloria. ogni giorno che passa mi rendo conto di quanto il Padre Celeste ci ami, di quanto ci tenda la mano, nonostante noi spesso la rifiutiamo, ma esso è sempre lì per noi.

Storie personali

Quali benedizioni hai ricevuto grazie alla tua fede in Gesù Cristo?

avevo 1 anno quando mio padre se ne andò in America, alla ricerca di un futuro migliore. Abitavamo in Venezuela , dove lui non tornò più, così all'età di 5 anni e 6 anni per mio fratello, mia madre decise di intraprendere insieme a noi una nuova vita in Italia. Con papà parlavamo per telefono ogni tanto, ma non è mai stata una vera conversazione. Non aveva documenti perciò se lasciava l'America non poteva più tornare e per lui, che si era sposatodi nuovo e si era creato una vita lì era difficile dire lascio tutto e me ne vado dai miei figli. Per anni ho sentito di non volergli bene, per anni non l'ho voluto nella mia vita, finchè all'età di 19 anni ho iniziato a cercare davvero il Signore e così ho iniziato un progresso spirituale tale da avere un mutamento di cuore e iniziare piano piano a perdonarlo, senza neanche rendermene conto. Iniziai a pregare per lui, affinchè il suo cuore si intenerisse, così comincia a voler creare un legame anche se lontani, piano piano inizia a volergli bene. Ad un certo punto della mia vita desideravo vederlo, desideravo solo che potesse prendere parte alla mia vita, finchè un giorno all'eta di 21 anni decisi di andare in missione e di servire con tutto il mio cuore, lasciando qui ogni cosa per poter prendere parte all'opera del Signore. sono stata chiamata a prestare servizio a Salt lake City e devo partire a novembre, l'attesa della mia missione è stata di 5 mesi, non compresi subito il perchè di questa lunga attesa. proprio nello stesso mese in cui sono stata chiamata a servire una missione papà ci disse che a breve avrebbe potuto ricevere i documenti per poter viaggiare e vederci dopo 21 anni. in quel momento compresi che il Signore sa tutto e sa come fa le cose, capì che vi era un motivo per cui erano 5 mesi e sapevo che avrei visto papà prima di partire in missione, papà il mese scorso ha ricevuto la green card e fra una settima finalmente lo rivedrò, questa è la più grande benedizione che il Signore potesse darmi.

Come vivo la mia fede

Amo il Vangelo e amo tutto ciò che ne deriva, perciò mi impegno quotidianamente nella lettura delle scritture, fondamentalmente del libro di Mormon, partecipo con frequenza alle attività di rione o di palo, presto servizio a chi ne ha bisogno, ho una grande conoscenza del nostro Salvatore, per cui ho deciso di partire in missione, mancano soli 45 giorni per iniziare a rappresentare il Signore e la sua opera, non vedo l'ora !