mormon.org Mondiale
Daniele: Mormone.

Ciao, mi chiamo Daniele

Chi sono

Mi chiamo Daniele Lui,sono nato nel 1951 in un piccolo paesino di campagna vicino al fiume PO, durante l'alluvione. Provengo da una famiglia tra le più povere di quella località e ho avuto una gioventù difficile,trascorsa dagli 11 ai 18 anni in collegi vari. A 19 anni ho cominciato a lavorare nel centro di Milano, cominciando a capire qualche cosa della vita. Mi sono sposato con una donna,impagabile e graziosa, che ha dedicato la Sua vita a me e ai 5 figli che abbiamo avuto, e che mi hanno aiutato a maturare. Nella foto sono con Lei,dopo 45 anni di matrimonio ,di dedizione,sacrificio e amore da parte Sua, tale il tempo che mi ha sopportato, e ha saputo conquistarmi accettandomi come ero. Ho messo in pratica nella mia vita il detto “ impara l'arte e mettila da parte” dedicandomi a svariate attività che mi sono state utili, e anche adesso continuo a coltivare vari interessi, prevalentemente a casa e in famiglia.

Perché sono mormone

L'esistenza umana mi ha portato esperienze tali da ricercare a un certo punto quale senso potesse avere la vita, e perchè tante ingiustizie e contrasti intrisi di sofferenza e senza apparente logica nel mondo. A questo ho aggiunto errori tali da portarmi conseguenze dolorose,dalle quali sono uscito grazie all'aiuto divino, al dono del pentimento offerto tramite l'Espiazione del Signore GESU' CRISTO. Ho conosciuto la Chiesa mormone, Chiesa di GESU' CRISTO dei santi degli ultimi giorni, dopo molta tribolazione, e ho sentito nel mio intimo che questa Chiesa ha le risposte della vita,il senso, da dove vengo e dove andrò, e che è realmente la Sua Chiesa,composta di persone che si sforzano di migliorare, servirsi e seguirLo. Ho rimediato a molti miei errori chiedendo scusa e riparando a qualsiasi costo dove mi è stato possibile, poiché la coscienza si è risvegliata grazie al Vangelo e agli insegnamenti dei profeti moderni, parole che sono più preziose dell'oro e dei diamanti, che portano lo spirito di CRISTO, danno luce e direzione, coraggio e motivazione, la pace e la speranza, le promesse che facendo la mia parte alla fine tutto si sistemerà.

Come vivo la mia fede

Sto provando a seguire gli insegnamenti del REDENTORE,a diventare come i molti che conosco e ammiro, fuori e dentro la Chiesa: è un continuo lottare con me stesso. Ho svolto volontariato in carcere,ospedale psichiatrico, strutture con diversamente abili,donatore di sangue per 20 anni,manutentore presso una struttura che accoglie donne in difficoltà,archiviazione digitale documenti storici, e tuttora collaboro sia con l'assistente sociale locale, svolgendo altri servizi di volontariato. Ho deciso di scrivere queste poche righe per testimoniare che la misericordia è offerta a tutta l'umanità, e che chiunque può ottenere la pace in questa vita e qualificarsi per quella di dopo, nella quale vorrei vivere con persone integre,virtuose,caritatevoli,tolleranti e felici, che si aiutano a vicenda,che hanno preso la vita e gli insegnamenti del Vangelo come loro modello:quindi comincio da me stesso a sforzarmi per divenire quel genere di persona, a qualificarmi tramite il servizio e tanti altri ingredienti. Ho una mia testimonianza,frutto di dure e angosciose lotte interiori, che GESU' è il CRISTO, che si è sacrificato perchè mi ama, ci ama. Spero e prego di migliorare e perseverare fino alla fine dei miei giorni. Nel Suo sacro nome. Amen. Daniele Lui