mormon.org Mondiale
Marco: pionieri, culture diverse, lingue straniere, musica, cinema, padre, Mormone.

Ciao, mi chiamo Marco

Chi sono

MI chiamo Marco, sono nato e cresciuto a Firenze e appartengo alla Chiesa da sempre. Mia madre è stata uno dei primi convertiti a Firenze nel 1968, quando il governo italiano aveva ammesso nuovamente i missionari sul territorio italiano da circa 2 anni. Amo conoscere e interagire con le diverse culture, imparando lingue diverse, conoscendo cibi e ricette sempre nuove e usi e costumi diversi dai miei. Da oltre 10 anni lavoro in un hotel nel centro di Firenze, proprio davanti al bellissimo Ponte Vecchio. Oltre alla mia madrelingua, l'italiano, parlo inglese, francese, spagnolo, un po' di portoghese, recentemente ho iniziato a studiare il giapponese e tramite i miei amici di vari paesi conosco anche qualche parola di russo, rumeno, arabo, lingala (Congo). Di ognuno di questi paesi ho anche avuto l'opportunità di assagiare piatti tipici ed imparare alcune delle ricette. Altre mie passioni sono il cinema, la musica e i fumetti, ma la mia più grande passione è fare il papà, o babbo, come si dice a Firenze. Sono sposato dal 2003 con la mia bellissima moglie Raffaella e ad oggi abbiamo 3 figli, Giulia, Lorenzo e Sara. Le più grandi gioie della mia vita sono tutte legate a loro e al crescere alla luce del Vangelo insieme.

Perché sono mormone

L'esempio di mia madre, che considero una vera e propria pioniera mormone in Italia, mi ha aiutato a crescere rimanendo sempre fedele al mio Salvatore Gesù Cristo. Come lei, non mi sono mai allontanato dai Suoi insegnamenti e dalla Sua Chiesa. Insieme a mio fratello siamo cresciuti nel Vangelo grazie a lei, e insieme, dopo molti hanni di attesa, abbiamo potuto gioire nel vedere anche nostro padre unirisi alla Chiesa e divenire un grande detentore del sacerdozio in pochissimo tempo. Sono mormone essenzialmente per le conferme spirituali che negli anni ho ricevuto e che ancora oggi ricevo che la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è la vera Chiesa di Gesù Cristo, e da Lui è guidata. In essa è presente il reale sacerdozio di Dio, il Suo potere delegato agli uomini per guidare la Chiesa, benedire la vita dei Suoi figli e ricondurli alle sue dimore in cielo. Sono felice di appartenere alla sua Chiesa, sono felice di essere mormone.

Come vivo la mia fede

La mia fede è in Gesù Cristo e appartenere alla sua Chiesa significa per me essere sempre coinvolto nell'edificare il Suo regno. Amo questo aspetto della Chiesa per il quale non esistono spettatori, siamo tutti uguali. Nella Chiesa ho avuto modo di servire in diversi ruoli e in ognuno di essi ho imparato lezioni preziose. Da maggio scorso (2014) sto servendo come Vescovo della mia città e questo mi ha permesso di fare delle nuove esperienze, esperienze spirituali che hanno rafforzato la mia fede e testimoniare molti miracoli, ritenendo il miracolo più grande quello del cambiamento del cuore di un figlio o figlia di Dio. Poter vedere come il Vangelo di Gesù Cristo, quando vissuto sinceramente e coerentemente, porti gioia e riesca a cambiare per il meglio la vita delle persone è per me la più grande testimonianza e gioia. Questi preziosi principi e insegnamenti con i quali sono cresciuto, sono adesso anche le fondamenta sulle quali insieme a mia moglie stiamo costruendo la nostra famiglia. Vedo nei miei figli e nel loro modo di vivere il Vangelo la ragione e la conferma delle parole del Salvatore quando estese l'invito ad essere come i piccoli fanciulli. La loro purezza e capacità di amare incondizionatamente sono le chiavi del cielo.