mormon.org Mondiale

Ciao, mi chiamo Ken

  • Kenneth Barber
  • Kenneth Barber
  • Kenneth Barber
  • Kenneth Barber
  • Kenneth Barber
  • Kenneth Barber
  • Kenneth Barber
  • Kenneth Barber

Chi sono

Il mio lavoro mi porta a girare tutta l’Irlanda. Questo è l’aspetto che mi piace di più. È un paese bellissimo con il tempo che riesce a coprire “tutte e quattro le stagioni in un solo giorno”. Amo passeggiare per le colline e ho incontrato mia moglie durante un corso su come guidare le scalate in montagna. Ora siamo in due, più tre figli e due nipoti. Mi piace essere padre e nonno.

Perché sono mormone

Sono sempre stato alla ricerca della verità e del significato o scopo della vita. Dopo anni di ricerca, leggendo la Bibbia ed esaminando altre chiese e altre religioni, giunsi alla conclusione che non c’era alcuna chiesa che rappresentasse gli insegnamenti di Gesù Cristo di cui avevo letto nella Bibbia. Così decisi di non unirmi ad alcuna chiesa e di crescere i miei figli in base a ciò che secondo me erano gli insegnamenti corretti nella Bibbia. Sentii, inoltre, che bere e fumare non mi facevano bene e non erano un buon esempio per i miei figli e decisi che dal 1º gennaio 1989 non avrei più né bevuto né fumato. Il 6 gennaio 1989 due missionari della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni bussarono alla mia porta. Mia moglie li invitò a entrare per parlare con me, dal momento che abbastanza regolarmente ricevevo persone di altre chiese. Non avevo mai sentito parlare di questa chiesa. Parlammo per circa un’ora, mi diedero una copia del Libro di Mormon, mi chiesero di leggerla e di pregare per sapere se il libro era vero. Poi mi domandarono quando avrebbero potuto tornare a farmi visita, ma dissi loro che non potevano e che, se avessi avuto bisogno di loro, li avrei cercati io. Se ne andarono e subito dopo iniziai a leggere il Libro di Mormon. Mentre lo leggevo mi sentivo risanato e appagato, e capii che il Libro di Mormon era la parola di Dio e che era il pezzo mancante che stavo cercando. Avevo trovato la vera chiesa di Gesù Cristo sulla terra. Tuttavia volevo fare quanto chiesto dai missionari: così mi inginocchiai e pregai e chiesi a Dio nel nome di Suo Figlio se il Libro di Mormon era vero, e ne ricevetti una possente testimonianza del fatto che esso è la parola di Dio. Pregai affinché i missionari tornassero e il giorno dopo lo fecero. Fui battezzato il 26 gennaio 1989 ed è stata la migliore decisione che abbia mai preso nella mia vita.

Come vivo la mia fede

La mia fede in Gesù Cristo è molto importante per me. Aiuto con i progetti di servizio nella Chiesa e nella comunità. Grazie a questo sono giunto a capire che quello che Gesù insegna è vero. C’è molta felicità e molta gioia nell’aiutare chi è nel bisogno e trovo anche che aiutare gli altri mi permetta di concentrarmi sulle cose che contano di più nella vita. Inoltre, ho imparato questa lezione grazie all’esempio delle mie zie che si sono prese cura della mia famiglia dopo la morte dei miei genitori. Eravamo in sei di età inclusa tra i due e i sedici anni e le mie zie hanno rinunciato alla propria vita per prendersi cura di noi e per tenerci uniti come famiglia. Non è stato facile per loro dal momento che allora non erano sposate e quarantenni. Prima della loro morte, io e mio fratello avemmo l’occasione di ringraziarle per quello a cui avevano rinunciato, ma ci risposero che non avevano rinunciato a nulla e avevano ricevuto tutto. Furono per me esempi concreti di amore cristiano e sacrificio per gli altri.