mormon.org Mondiale

Ciao, mi chiamo Jane

  • Jane Christie
  • Jane Christie
  • Jane Christie
  • Jane Christie
  • Jane Christie
  • Jane Christie
  • Jane Christie
  • Jane Christie

Chi sono

Vivo nella Scozia centrale, ho trentacinque anni e la cosa più importante nella mia vita è la mia famiglia. Prima di decidere di stare a casa e fare la mamma a tempo pieno, insegnavo teatro. Mi piace ancora insegnare, amo l’arte e la letteratura, e mi piace imparare. Quest’anno sono tornata all’università per conseguire la laurea in lingua e letteratura inglese. L’istruzione è molto importante per me. Ho tre figli stupendi, tutti maschi, uno dei quali ha difficoltà di apprendimento e disabilità.

Perché sono mormone

Ho scelto di essere un membro della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni perché mi fa sentire più vicina a Gesù Cristo, perché imparo a essere una persona migliore e perché mi rende molto felice. Mio marito non è un membro della Chiesa, ma entrambi concordiamo sul fatto che vivere la nostra vita avendo fede in Dio e insegnare ai nostri figli a fare lo stesso sono cose davvero importanti. In casa nostra c’è un’atmosfera di pace, riusciamo ad affrontare meglio i problemi e lo stress quotidiano della vita e sappiamo che la nostra famiglia è la nostra priorità più grande. Ecco ciò che impariamo in chiesa e questo è il modo in cui cerchiamo di vivere la nostra vita.

Storie personali

Riesci a pensare a una prova particolare che la tua famiglia è riuscita a superare grazie all’aiuto dei principi del Vangelo?

Come madre di un bambino nato con problemi cerebrali, ho avuto molte difficoltà. Nostro figlio non progredisce come gli altri bambini e non raggiunge le stesse mete. Non può trascorrere del tempo con gli amici e, a volte, fa fatica a comunicare e si sente amareggiato. Da quando abbiamo iniziato a frequentare la Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, il mio bambino riesce a godersi di più la vita. Per la prima volta in vita sua ha degli amici fuori dalla scuola che gli vogliono bene e si preoccupano per lui. I bambini in chiesa sono così gentili e sono così d’aiuto e di sostegno che ho potuto vedere mio figlio che si diverte con i suoi nuovi amici durante gli eventi sociali della Chiesa. Mio figlio non è responsabile delle decisioni che prende e ho imparato che, proprio perché non può essere ritenuto responsabile, il sacrificio che Gesù Cristo ha fatto per lui fa sì che egli non debba essere battezzato. È un figlio molto speciale del nostro Padre nei cieli e mi sento molto privilegiata del fatto che Egli si fidi che io mi prenda cura di questo spirito incredibile. Sono molto grata di avere tale conoscenza. Mio figlio ama andare in chiesa; ama le persone; ama cantare con gli altri bambini. E noi siamo stati molto benedetti come famiglia perché viviamo il vangelo di Gesù Cristo. Mio figlio non riusciva a leggere sino a quando non abbiamo iniziato a studiare ogni giorno le Scritture insieme, come famiglia. Ripetendo le parole e provando a seguire, ha iniziato incredibilmente a leggere da solo. Questo è un grande passo avanti per lui, una gioia per me come mamma ed è solo un esempio delle molte benedizioni che abbiamo ricevuto mettendo in atto il Vangelo. Prima era difficile pianificare il futuro. Ci chiedevamo in che modo nostro figlio avrebbe affrontato il mondo; ci chiedevamo in che modo potevamo aiutarlo a trovarvi il suo posto. Ora abbiamo un’incredibile rete di sostegno, per la prima volta nella sua vita mio figlio ha degli amici e impara e migliora continuamente.

Come vivo la mia fede

In chiesa mi è stato chiesto di occuparmi del nido d’infanzia. Ogni domenica mi prendo cura dei bimbi più piccoli giocando con loro, cantando con loro e insegnando loro. Mi piace molto poter sostenere i genitori in questo modo, e stare con i bambini è così divertente! Ciò che preferisco di più, però, è che, quando si tratta di mettere in atto la mia fede, le cose migliori accadono a casa mia. La Chiesa ci esorta a organizzare, ogni lunedì sera, un serata familiare: un serata durante la quale trascorriamo del tempo insieme come famiglia e ci divertiamo. Amo il fatto che, a prescindere da quanto sia frenetica la vita, mettiamo da parte tutto per trascorrere insieme questa serata.