mormon.org Mondiale

Che cosa credono i mormoni della dottrina della grazia?

Risposta ufficiale

Il profeta Joseph Smith insegnò: “Perciò siete giustificati dalla fede e dalle opere, tramite la grazia…” (vedere Romani 4:16 TJS). Il Libro di Mormon insegna: “Poiché noi lavoriamo con diligenza a scrivere per persuadere i nostri figlioli, e anche i nostri fratelli, a credere in Cristo e a riconciliarsi con Dio; poiché sappiamo che è per grazia che siamo salvati, dopo aver fatto tutto ciò che possiamo fare” (2 Nefi 25:23). Il Libro di Mormon aggiunge: “tutto quello che potevamo fare era di pentirci di tutti i nostri peccati” (Alma 24:11). Lehi, un profeta del Libro di Mormon, insegnò: “Non c’è nessuna carne che possa dimorare alla presenza di Dio, se non tramite i meriti e la misericordia e la grazia del Santo Messia” (2 Nefi 2:8).

  • Dio vuole che raggiungiamo il nostro pieno potenziale. Siamo stati messi sulla terra con la capacità di scegliere, in modo che potessimo imparare a usare il nostro arbitrio. Compiere buone opere - scegliere bene - è una parte essenziale di questo processo di apprendimento. Ma inevitabilmente inciampiamo e cadiamo. La grazia di Dio compensa ciò che non abbiamo. In altre parole crediamo che “è per grazia che siamo salvati, dopo aver fatto tutto ciò che possiamo fare”. - 2 Nefi 25, versetto 23 Mostra altro

  • Come potremmo mai sperare in qualcosa se non fosse per la grazia offerta dal nostro Salvatore Gesù Cristo? Dio è giusto, il che significa che le Sue leggi sono giuste. Sono eterne. Questo significa che Egli sarà sempre giusto, ma anche che Egli pretende giustizia da noi, i Suoi figli. A prescindere dal comandamento o dalla legge, la giustizia esige una ricompensa per l’obbedienza, ma anche una punizione (o una conseguenza) per la disobbedienza. Gesù Cristo ha pagato per questi peccati, ed Egli porge tale pagamento a chiunque se lo guadagni o se lo meriti. Questa grazia viene conferita in base al nostro pentimento, un cambiamento di cuore così profondo da farci abbandonare il desiderio di ripetere la violazione. Questa è la grazia: il perdono (che significa non dover soffrire per i nostri errori e la nostra disobbedienza) che segue un pentimento sincero. Che dono straordinario! Mostra altro

Nessun risultato