mormon.org Mondiale

Ciao, mi chiamo Drew

  • Drew  Johnson
  • Drew  Johnson
  • Drew  Johnson
  • Drew  Johnson
  • Drew  Johnson
  • Drew  Johnson
  • Drew  Johnson
  • Drew  Johnson

Chi sono

I miei primi ricordi d’infanzia consistono di una vita nomade a cavallo, andando da un rodeo all’altro con il mio patrigno cowboy. Il mio amore per il rodeo ha lasciato posto ad altri sport quando ho iniziato a frequentare la scuola superiore, dove la vita sembrava doversi misurare di partita in partita e di stagione in stagione. La mia passione per l’atletica mi ha accompagnato anche all’università, dove ho giocato a football per un anno prima di partire per svolgere una missione in Corea. Come molti altri ragazzi di diciannove anni, ero egoista e concentrato solo su me stesso e sul mio futuro. Svolgere una missione ha spostato la mia attenzione sul servire gli altri e ha ampliato la mia prospettiva. Ho anche sviluppato un amore più profondo per il vangelo di Gesù Cristo e un’altrettanta testimonianza. Ho imparato ad amare la lettura delle Scritture e l’amore per la lettura si è poi tramutato in amore per l’apprendimento. Questo amore per l’apprendimento mi è servito molto quando sono tornato dalla Corea e ho conseguito la laurea e, poi, il master. Ho la grande benedizione di essere il padre di cinque figlie e di essere sposato alla mia migliore amica da quasi 20 anni.

Perché sono mormone

Uno dei miei versetti preferiti dice: “Considera[te] lo stato benedetto e felice di coloro che obbediscono ai comandamenti”. Trascorrendo l’intera giornata ad analizzare aziende, cercando di capire quali possano essere le cause di date situazioni, e anche a livello personale mi capita di pensare molto a quali siano le fonti della felicità. Vivo da più di 10.000 giorni e ho osservato la vita di molti familiari e amici. Nel complesso, è una grande quantità di dati. C’è una relazione inequivocabilmente chiara in tutti i dati: obbedire ai comandamenti di Dio conduce alla felicità. Essere mormone mi aiuta a osservare meglio i comandamenti e, di conseguenza, mi porta la felicità.

Come vivo la mia fede

Mai quanto vorrei, ma continuo a provare con sempre maggiore impegno a diventare migliore.