mormon.org Mondiale

Ciao, mi chiamo Sarah

  • Sarah Osmotherly
  • Sarah Osmotherly
  • Sarah Osmotherly
  • Sarah Osmotherly
  • Sarah Osmotherly
  • Sarah Osmotherly
  • Sarah Osmotherly

Chi sono

Sono una cioccolato-dipendente che ama ridere. Sono cresciuta nell’entroterra australiano. Sono un po’ un maschiaccio, un giullare e ho una quantità assurda di energia. Adoro vivere in Australia (che noi chiamiamo la terra promessa!) con il mio laborioso marito e la mia bellissima bambina. Viviamo in una favolosa parte del mondo poco lontano da Sydney. Abbiamo la spiaggia da una parte e il lago dall’altra. La vita è piena e meravigliosa. Ho una mia agenzia di relazioni pubbliche da cui mi sono presa un periodo di pausa per trascorrere più tempo con la mia famiglia. Adoro fare la mamma e la casalinga a tempo pieno — non avrei mai pensato di pronunciare queste parole! Dopo alcuni anni di matrimonio mio marito mi ha sorpreso dicendomi di voler realizzare il suo sogno di diventare dottore. Ero sbalordita e incinta! Ma conoscendo la sua determinazione, ho appoggiato la sua decisione, ci siamo scambiati i ruoli e per cinque anni mi sono occupata di sbarcare il lunario. Fortunatamente, questo viaggio, a volte impossibile, è finito e ora lui è un amatissimo medico di famiglia. La nostra famiglia ha ricevuto molte benedizioni perché lui ha seguito il suo sogno. È un uomo incredibile. Adoro il mio lavoro, ma la recente decisione di sostituire i tacchi alti con le infradito, e il tappeto rosso con il vialetto della scuola di mia figlia ha cambiato la mia vita. Non sono mai stata più felice. La vita è davvero godere delle cose semplici. Quando non sono alle prese con qualche esperimento culinario con il cioccolato, mi piace andare in bicicletta con tutta la famiglia, fare boxe, yoga, guardare i film, pranzare con la mamma e provare a imparare il cinese mandarino!

Perché sono mormone

Senza dubbio questa è una delle domande più frequenti agli eventi sociali! Semplicemente, porta una gioia incredibile nella mia vita. Ogni mattina mi sveglio con pace e speranza grazie alla mia fede. Alcuni mi hanno chiesto se sia fede cieca, ma quando vedi il bene immenso che scaturisce dalla tua fede, vedi vite che cambiano in meglio, vedi la felicità nella vita della tua famiglia e nella tua stessa vita, non puoi metterla in discussione, perché vedi la fede in azione ogni giorno. È sincera, è vera ed è reale. La vita può essere difficile, ma essere mormone sembra renderla un pochino più facile, perché si prendono decisioni migliori, ci si risolleva più facilmente quando si cade, si prega per ricevere aiuto, si apprezza la vita e si ama qualsiasi cosa accada. Mi sento così benedetta che mia madre abbia avuto un cuore così gentile da permettere ai missionari di entrare in casa sua più di 50 anni fa e che abbia avuto la fede di accettare il loro invito a unirsi alla Chiesa. Da allora ha dedicato la sua vita ad aiutare gli altri. Provò un incredibile senso di calma e di consapevolezza sulla correttezza di ciò che aveva imparato dai missionari e finalmente trovò le risposte alle tre domande più importanti della vita: da dove veniva, perché era qui e dove stava andando. Provò pace vera. Per questi stessi motivi io sono mormone. Non perché ci crede mia madre, ma perché lei mi ha esortato a scoprirlo per conto mio, cosa che ho fatto.

Come vivo la mia fede

I mormoni conducono una vita buona, amano la famiglia e amano vivere in modo sano, lavorare sodo, aiutare gli altri; amano l’onestà, la preghiera, la genealogia e, cosa più importante di tutte, amano Gesù Cristo — Egli è il centro della nostra religione. Così vivo la mia fede: facendo tutte queste cose con il sorriso sulle labbra. Essere mormone non è solo una religione della domenica, è un impegno quotidiano. Mi piace molto partecipare ogni mercoledì al gruppo di studio con le altre donne della nostra chiesa locale. Impariamo a conoscere meglio il nostro legame con Dio e Gesù Cristo, a diventare madri e mogli migliori e migliori amiche nella comunità, e trascorriamo molto tempo a ridere e a volte anche a piangere! Lavoro come volontaria con i giovani della Chiesa in veste di dirigente delle Giovani Donne. Facciamo un’attività una sera alla settimana, lezioni domenicali, ma anche campeggi, balli e altre avventure divertenti. Insegniamo alle ragazze tra i 12 e i 18 anni come comprendere il proprio valore individuale, come mettere in pratica la loro fede, prendere buone decisioni, acquisire conoscenza, servire il prossimo, avere integrità, essere responsabili per le proprie decisioni e godersi il cammino. È immensamente gratificante. Un modo per mantenere solida la fede in casa nostra e rimanere uniti è organizzare il lunedì sera una serata per la famiglia, che noi chiamiamo serata familiare. Durante questa serata parliamo della nostra settimana, leggiamo la versione per bambini delle Scritture e chiudiamo con un’attività familiare divertente che spesso include qualche leccornia! Alla fine della serata, ognuno dice una cosa carina che ama degli altri: è la parte preferita di mia figlia. Questo rende la nostra casa un luogo molto più felice. Un aspetto meraviglioso della fede mormone è la convinzione che le famiglie resteranno insieme oltre questa vita — per l’eternità. Questa convinzione mi rende ancora più determinata a vivere quotidianamente la mia fede cercando di essere la miglior mamma, la miglior moglie, la miglior sorella, la miglior figlia e la migliore amica che posso essere.