Salta la navigazione
Chatta con noi
Lindsey Stirling: lindsey stirling, violin girl, lindseystomp, Mormone.

Ciao, mi chiamo Lindsey Stirling

Chi sono

Per tutta la mia infanzia, la mia famiglia ha avuto problemi economici, ciò nonostante, non scambierei la mia infanzia semplice con niente al mondo. È stato durante questi anni che ho imparato che un paio di forbici e una latta di pittura possono trasformare lo scatolone di un frigorifero in una navicella spaziale pronta a partire per Marte; che un vestito rosa ormai dimesso, una volta indossato, può diventare un abito da sera e che mangiare una tazza di cereali sul pavimento del salotto con il mio papà era un momento prezioso. Nonostante le numerose limitazioni che avrebbero potuto bloccarmi, questo periodo mi ha insegnato a sognare in grande, a lavorare sodo e a godere dei piccoli e semplici momenti della vita. Da allora, ho imparato a suonare il violino, ho frequentato la scuola di cinema alla BYU, ho svolto una missione mormone a New York, ho conseguito la laurea in terapia ricreativa alla BYU e ho lavorato in centri per la riabilitazione di adolescenti difficili. Ho iniziato a perseguire la carriera musicale quando, nel 2010, ho partecipato ad America’s got talent. I giudici e molti altri “professionisti” della musica mi hanno detto che non ero particolarmente brava e che non ce l’avrei mai fatta. Quella stessa ragazzina che costruiva navicelle spaziali con gli scatoloni non si è arresa e continua a sognare in grande. Tramite YouTube ho raccolto milioni di fan a livello mondiale. Ora sono una musicista in tournée e sto vivendo il sogno della mia vita.

Perché sono mormone

C’è stato un momento nella mia vita in cui avevo perso tutta la mia ambizione, non avevo mete e ho cominciato a odiare me stessa. La Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni è stata una luce fondamentale nella mia vita e mi ha aiutata ad amarmi di nuovo. Ho sempre creduto che Dio avesse un piano per me, ma, tramite le Scritture, la rivelazione personale e le parole del profeta vivente, sono riuscita a sapere che io sono figlia di Dio e che il piano di Dio è un piano di felicità. Questo ha cambiato tutto: sono riuscita a scoprire le mie passioni, ho ritrovato un desiderio, un desiderio di fare… tutto di nuovo, e ho trovato la felicità che avevo dimenticato di poter provare. Sono grata per il Libro di Mormon e so che è vero. Quando lo leggo, sto bene e provo una pace maggiore. Ho trovato risposte a importanti domande personali e mi ha aiutato ad avvicinarmi a Gesù Cristo. A prescindere dalla mia fede, quando seguo le norme della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni sono più felice e non lo posso negare. Quando le cose “importanti” della vita mi opprimono o mi spaventano, sono molto grata di poter andare al tempio, di poter pregare o leggere le Scritture, e mi torna in mente ciò che conta davvero. In un mondo dove tutto sta cambiando, Dio ci ha dato qualcosa a cui aggrapparci; Egli non ci ha lasciati qui da soli.

Come vivo la mia fede

Il mondo della musica ha una linea di condotta tutta sua. Non riesco nemmeno a contare le volte in cui, dietro le quinte, mi è stata offerta della droga oppure mi è stato chiesto di prendere parte ad attività dannose per me e per gli altri. Vivo il Vangelo ogni giorno, ogni volta che prendo decisioni che mi aiutano a rimanere fedele alle mie norme. Sono una musicista sempre in tournée e mi piace molto il fatto che sul mio pullman ci sia un ambiente sano, senza droga, rispettoso e sicuro. Ho sentito storie orrende sulla vita in tournée e le tragedie che, automaticamente, ne conseguono. Tuttavia, grazie alle regole stabilite per la mia tournée, non ci sono drammi e siamo tutti parte di un gruppo di migliori amici che si divertono un sacco. Ovunque io mi trovi nel mondo, posso trovare una chiesa SUG dove andare la domenica e ciò mi fa sentire come se fossi a casa.