mormon.org Mondiale

Continuare a imparare

Acquisire conoscenza

Quante delle cose che possediamo hanno una garanzia a vita? Forse, se siamo fortunati, un bel servizio di coltelli, un tavolo da cucina o degli attrezzi. Ora, quali delle cose che possediamo hanno una garanzia eterna? Joseph Smith insegnò che “qualsiasi principio di intelligenza noi conseguiamo in questa vita sorgerà con noi nella risurrezione”, cioè le cose che impariamo ora rimarranno con noi e ne trarremo beneficio anche dopo la fine della nostra vita terrena (Dottrina e Alleanze 130:18). Dio si aspetta che tutti noi acquisiamo quanta più conoscenza possiamo acquisire — a scuola, al lavoro e per conto nostro. Fare ciò ci aiuterà a superare le difficoltà della vita, ci avvicinerà a Lui e ci preparerà per la vita a venire.

L’importanza dell’istruzione secolare e spirituale

Pensate a quanto sarebbe incompleto un musicista se studiasse solo un genere di musica. Noi cresciamo e ci sviluppiamo molto più velocemente quando bilanciamo lo studio spirituale con un’istruzione rigorosa e il lavoro, proprio come fece Gesù Cristo quando lasciò casa sua, osservando la natura e imparando il mestiere di falegname. Noi faremmo bene a seguire il Suo esempio “[crescendo] in sapienza e in statura, e in grazia dinanzi a Dio e agli uomini” (Luca 2:52).

I mormoni vengono esortati ad approfondire la proprio cultura secolare quanto quella spirituale. Potresti dire che la conoscenza secolare ha a che fare con ciò che impariamo a scuola— matematica, scienze, storia, letteratura, lingua, musica e così via. La conoscenza spirituale è ciò che impari attraverso lo studio delle Scritture, la preghiera e andando in chiesa — cose come il piano di felicità del Padre Celeste, il vangelo di Gesù Cristo e come edificare la fede. Entrambi i tipi di conoscenza ci aiutano a capire cosa fare per superare le nostre difficoltà individuali in modo equilibrato.

Siamo venuti sulla terra secondo il piano di Dio, così da poter imparare e provare tutte le cose meravigliose e stimolanti che il mondo ha da insegnarci e noi dobbiamo essere studenti disciplinati per ottenere il massimo dal tempo che abbiamo qui.

La conoscenza secolare e quella spirituale possono integrarsi a vicenda. Poiché Dio ha creato la terra e tutto ciò che la popola, studiando geologia, fisica e biologia impariamo di più sulla grandezza del nostro Creatore. Autori e poeti possono scrivere con ispirazione divina, così leggere le loro opere può darci di che riflettere sulla natura della nostra anima e su cosa significhi essere umani. A volte ascoltare un brano musicale può aiutarci a sentire l’amore di Dio. Entrambi i tipi di conoscenza traggono beneficio dal dialogo. Entrambe richiedono capacità di osservazione, lavoro e pratica. Perciò, sebbene a volte pensiamo che la cultura secolare e quella spirituale siano opposte o addirittura contraddittorie, una vera conoscenza di Dio e del mondo che Egli ha creato ci prova che comprendere l’una aiuta a capire l’altra.

Istruzione e alfabetizzazione

L’alfabetizzazione è fondamentale per comprendere le cose di Dio e quelle del mondo. Dobbiamo conoscere quanto contenuto nelle Scritture e in altri buoni libri poiché, più siamo istruiti, più velocemente progrediamo, sia spiritualmente che temporalmente. I centri per l’alfabetizzazione sono uno dei numerosi servizi offerti dalla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, che effettua anche donazioni in denaro per promuovere altre iniziative internazionali di alfabetizzazione.

Una buona istruzione e la capacità di leggere ci aiutano ad acquisire conoscenza e saggezza, che a loro volta ci consentono di discernere la verità dall’errore e di fare buone scelte. L’istruzione e l’alfabetizzazione sono inoltre le chiavi per una crescita personale, per prepararsi a un impiego, per edificare famiglie solide, per servire nella Chiesa e per contribuire in modo concreto alla società in cui viviamo. La capacità di leggere e l’opportunità di andare a scuola ci aiutano a essere cittadini migliori, migliori membri della famiglia, dipendenti migliori e migliori figli di Dio. Il presidente Dieter F. Uchtdorf della Prima Presidenza della Chiesa ha detto: “Per favore, incoraggiate le vostre famiglie… a imparare e a diventare meglio istruit[e]. Se non è possibile acquisire un’istruzione formale, non permettete che questo vi impedisca di acquisire tutta la conoscenza che potete. In circostanze simili, in un certo modo, i libri possono diventare la vostra ‘università’, una classe sempre aperta e che accetta chiunque ne faccia richiesta”. Joseph Smith dichiarò: ”È impossibile per l’uomo essere salvato nell’ignoranza” ( Dottrina e Alleanze 131:6). Adempiere il nostro dovere di imparare quanto più possibile ci consente di contribuire al mondo che ci circonda e ci prepara meglio a incontrare il nostro Padre Celeste.

Fondo perpetuo per l’educazione

Nel 2001, l’allora profeta della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, Gordon B. Hinckley, annunciò “un’impresa ambiziosa” per aiutare i giovani dei paesi in via di sviluppo ad acquisire un’istruzione che non si sarebbero potuti permettere per conto proprio. Il Fondo perpetuo per l’educazione (PEF) è un programma che permette ai mormoni che non hanno accesso a risorse finanziarie di prendere in prestito del denaro per sostenere i costi di una formazione professionale o di corsi di studio di livello superiore. Con tale aiuto, possono poi trovare un buon impiego per aiutare se stessi e la loro famiglia a uscire da uno stato di povertà. Una volta raggiunta una certa stabilità, restituiscono il denaro al fondo in modo che altri studenti ne possano usufruire con le stesse modalità. “Fornire… un’educazione rappresenta l’opportunità maggiore”, ha detto il presidente Hinckley. Negli ultimi nove anni, 40.000 uomini e donne in 40 nazioni diverse hanno avuto accesso a questa opportunità. Il programma è finanziato mediante le donazioni dei mormoni e di chiunque altro sostenga tale missione.

Per saperne di più sul Fondo perpetuo per l’educazione

Seminari e Istituti di religione

Poiché crediamo che l’apprendimento spirituale possa e debba aver luogo al fianco dell’apprendimento secolare, la Chiesa ha organizzato seminari e istituti di religione in 142 nazioni in tutto il mondo.

Il Seminario è un luogo in cui gli studenti della scuola superiore — sia membri della Chiesa che non — possono partecipare gratuitamente a corsi dei religione durante la settimana. La maggior parte di questi studenti si incontra il mattino presto prima di andare a scuola. Gli Istituti di religione offrono programmi simili a persone dai 18 ai 30 anni, che, solitamente, frequentano queste lezioni durante gli anni dell’università. Tali corsi d’Istituto affrontano diversi argomenti, compresi le Scritture, il matrimonio eterno, la preparazione per la missione e molti altri. Lo scorso anno più di 700.000 studenti si sono iscritti a Seminario e Istituto.

Oggigiorno gli studenti devono studiare sodo per soddisfare gli elevati standard accademici, ma molti di loro scoprono che frequentare un corso di Seminario o Istituto alla fine li aiuta a gestire lo stress scolastico. Noi crediamo che quando applichiamo l’influenza spirituale della fede allo studio — anche di cose temporali — possiamo amplificare la nostra capacità intellettuale. “Se i vostri occhi sono rivolti unicamente alla… gloria [di Dio], tutto il vostro corpo sarà riempito di luce… e… comprende ogni cosa” (Dottrina e Alleanze 88:67).